Misure su carico reale

La misura di risposta in frequenza su carico reale è fondamentale per comprendere quanto un ampli possa essere effettivamente fregiato del titolo “hi-fi”. Molti apparecchi odierni hanno impedenze di uscita talmente elevate da compromettere enormemente la risposta in frequenza su carico reale, che assume in tali casi, un andamento simile alla curva dell’impedenza del carico medesimo (diffusore). Questo aspetto è tutt’ora poco conosciuto tra gli appassionati e le riviste non fanno molto per renderlo noto: non conviene a nessuno allo stato attuale del mercato, mettere in luce i veri difetti di molti oggetti dal costo anche elevato, perchè poi se non si vendono anche la rivista smette di ricevere compensi pubblicitari ma soprattutto cessa di ricevere apparecchi da provare… perchè nessun importatore spedirebbe un apparecchio ad una rivista se sapesse che può ricevere una stroncatura. Si effettua quindi sulle riviste specializzate (nella migliore delle ipotesi) il tracciamento della risposta in frequenza utilizzando diversi carichi resistivi (ad esempio 2, 4 e 8 Ohm) i quali sono ovviamente costanti in funzione della frequenza e quindi l’appassionato vede tre curve parallele ad una certa distanza di livello tra loro. Non sa che proprio quella “distanza” è la cartina di tornasole che evidenzia un comportamento  su carico reale dotato di palese irregolarità di risposta in frequenza. E’ un modo indolore per raccontare la verità…che difatto risulta però ad esclusiva comprensione di chi ha competenze tecniche.

Spesso questa singola misura permette di evidenziare molti “altarini” creati ad hoc (con prezzi inavvicinabili) su alcuni prodotti che spesso vengono ritenuti all’apice dell’hifi e che invece nei fatti non sono altro che enormi fonti di colorazioni. Beninteso una risposta in frequenza lineare su carico reale non vi dice se un apparecchio “suona” ma vi dice se ha potenzialmente i titoli per farlo. Poi occorre molto altro…ma la base di partenza DEVE comunque essere un’adeguata linearità su carico reale. Differenze distribuite di + o – 0,5dB su carico reale si possono invece considerare la “normalità” di un apparecchio comune con controlli di tono non escludibili ben progettato e rappresentano sfumature all’ascolto. C’è chi sosteneva (Renato Giussani) che differenze localizzate di 0,1dB in particolari zone di frequenza fossero udibili, personalmente, pur rispettando tale opinione, non mi spingo fino a tali limiti ma posso dire di avere udito con certezza differenze localizzate di 0,5dB. Le prestazioni del set di misura permettono un’accuratezza valutabile entro 0,03dB nel range 20Hz-18Khz come si nota nel grafico set di misura con settaggio a 48kHz/16bit.

Qui la curva di impedenza dei carichi reali utilizzati  Grundig BOX400 e BOX300 : trattasi di diffusori due vie da 4 ohm nominali.

Da dicembre 2011 introduco anche la misura relativa alla RIAA , svolta con apposita rete “inverse RIAA” Il piccolo picco evidente sui 50Hz in tutte le misure relative agli ingressi phono dipende dal ronzio di rete captato appunto da tale circuito che mi sono costruito a cui manca una adeguata schermatura…per la funzione che deve svolgere non crea altri inconvenienti per cui (avendo ben poco tempo a disposizione per queste cose) va bene così.

CD player Amplificatori
Apple Airport Audio Innovation 500
Denon A11 Audio Note Ongaku
Denon dvd1940 Audio Tekne IT2
Douself A900  Classé Audio DR3  
Grundig cd35/cd7500 Conrad J. MV55
Grundig cd35x Estro Armonico 807
Marantz cd5003 Fenice 20
Marantz cd5400  Geloso G227a
Marantz cd6004 Geloso 232HFN  
Marantz ud5007 Grundig V1700
Marantz cd53mkII Grundig V7000
Meridian 588 Grundig V35
Oppo udp-203     Grundig V30
Philips cd582 Grundig V20
Philips cd650  Grundig SV40
Philips cd960 Grundig SV1200
Pioneer DV420V Grundig V4200   
Pioneer DV610AV Grundig A5000   
Pioneer N-30AE Grundig V7200   
Sigmatek XM400 Grundig nf2 
Yamaha BD-S673 Leak TL10 point one
Yamaha BDX-993 Leak TL12 point one + preamp
Lineat Transfer MA10
Linear Transfer MA25
Preamplificatori Linear Transfer MA50
Estro Arm.nordlys Linear Transfer MA200
Grundig xv7500 Linear Transfer MA100 mono
Grundig x55 Linear Transfer MA100
Grundig X6500tp  Linear Tranfer MA10tp
Grundig mv3 Mactone MW88
LT MA10p Manley Stingray
Mactone X18 Marantz model 9 
NET mk16V Mariani mono tube
Unison R. Mystery 1 Marshall 9100
Mark Levinson ML2
McIntosh MA6300
Receiver e compatti Musical F.Electra E101
Grundig receiver 35 NET mk100b
Grundig RPC500 Onkyo M510  
Grundig XPC6500tp  Pathos ttrr
Grundig RTV1020 Radford sta15III
Grundig studio 2220  Radford sta25III
  Sansui AU6900
Sound Sales Dx7
Sherwood S6040cp
Registratori T-AMP
M-Audio microtrack II Telefunken STM1
Zoom H4 VAL302